Elmec 3D amplia tecnologie e materiali

Aria di novità in Elmec 3D, Business Unit di Elmec Informatica, specializzata in manifattura additiva. Il 3D Lab, centro di innovazione, sperimentazione e progettazione dove, oltre a testare macchinari, tecniche e materiali, vengono realizzati progetti di prototipazione e piccole e medie produzioni, ha da oggi un nuovo assetto grazie all’installazione delle nuove macchine DeskTop Metal per la stampa 3D a metallo. La recente partnership con l’azienda americana, ai vertici di mercato nell’ideazione e progettazione di sistemi di produzione di stampa 3D per il metallo, permette a Elmec 3D di ampliare il portfolio di tecnologie e materiali messi a disposizione dei propri clienti e di offrire i benefici e le opportunità della manifattura additiva a un bacino di aziende sempre più vasto.

Da oggi le competenze di Elmec 3D, già ampiamente consolidate nell’AD (Additive Manufacturing) per polimeri e resine, diventano un punto di riferimento anche per imprese manifatturiere che lavorano il metallo offrendo soluzioni adatte a ogni fase del processo produttivo: dalla prototipazione, alla produzione in serie e fino alla customizzazione di massa. Grazie all’ampia gamma di applicazioni offerte dalle stampanti DeskTop Metal, che permettono di reinventare il modo in cui creare parti metalliche, le aziende specializzate nelle lavorazioni dei metalli e nella produzione di oggetti in metallo nei settori dell’automotive, dell’elettronica, dell’energia, del manifatturiero, della nautica, del tooling, dei beni di consumo e del luxury, riescono a velocizzare e ottimizzare parte dei processi produttivi con un conseguente contenimento dei costi. L’AM contribuisce alla digitalizzazione del sistema manifatturiero che sempre di più ha bisogno di integrare tecnologie e processi per raggiungere i requisiti dell’Industria 4.0.

I due nuovi modelli di stampanti DeskTop Metal, ora a catalogo Elmec 3D e in funzione presso il loro laboratorio, sono la Studio System e la Shop System.

* Studio System, che utilizza la tecnologia BMD (Bound Metal Deposition), consente di produrre parti in metallo precise in tempi rapidi. Tra i principali vantaggi troviamo l’assenza di lotti minimi, la libertà di geometria e design delle parti, l’interfaccia user friendly e la possibilità di collocare la stampante anche all’interno di un ufficio. Tra i metalli utilizzabili ci sono diversi tipi di acciai e il rame, adatti ai più svariati settori dall’industria fino agli accessori per la moda.

* Ilmodello Shop System utilizza invece la tecnologia Binder Jetting che consiste nello spruzzare un legante liquido su un letto di polvere metallica e permette di produrre direttamente in fabbrica ampi volumi di parti metalliche, anche con superfici complesse con una risoluzione e una finitura superiori rispetto ai sistemi basati su laser. Tra i metalli utilizzabili troviamo diversi tipi di acciai o legati come il cromo cobalto.

Grazie a questa tecnologia è possibile anche realizzare centinaia o migliaia di parti di diversa forma, posizionandole su più strati all’interno dello stesso volume di stampa. Tutto ciò comporta un’importante riduzione dei tempi e dei costi di produzione oltre a un risparmio in termini ambientali grazie al riutilizzo della polvere non fusa.

Il team di Elmec 3D è a disposizione di imprese e clienti nelle varie fasi di sviluppo di un progetto: dall’attività di analisi e studio del contesto per la scelta della tecnologia di manifattura additiva più adatta alle esigenze, a un vero e proprio affiancamento degli imprenditori o dei responsabili delle linee produttive per trasmettere loro tutte le competenze necessarie affinché la “fabbrica 3D” funzioni in autonomia.

Redazione
Latest posts by Redazione (see all)
Redazione

A proposito di Redazione

La redazione di The Next Factory