La tecnologia additiva per la produzione

La tecnologia additiva per la produzione

SIMU ha aggiunto da qualche anno una stretta collaborazione con Additive Industries protagonista, con il sistema MetalFAB1, nella tecnologia additiva per la produzione.

Impegnata da oltre 75 anni a riunire le migliori competenze produttive, tecnologiche, strategiche nel campo delle macchine utensili e dei sistemi di produzione, SIMU non poteva non avere nel suo portfolio una soluzione innovativa per l’AM (Additive Manufacturing). Alla rappresentanza su tutto il territorio italiano delle migliori case produttrici di macchine utensili ha quindi aggiunto da qualche anno una stretta collaborazione con Additive Industries protagonista, con il sistema MetalFAB1, nella tecnologia additiva per la produzione. Additive Industries nasce dal bisogno di rispondere ai requisiti tecnologici e produttivi delle aziende europee high-tech. Il progetto MetalFAB1 è un sistema che fornisce risposte ai problemi riscontrati nelle tecnologie AM: riproducibilità, dimensioni di lavoro, qualità meccaniche delle parti, sicurezza dell’operatore (maschere protezioni e aspirazioni), manualità dei processi ed elevati costi per pezzo. Il progetto nasce in Eindhoven, una delle culle dell’hi-tech, della robotica, della litografia e dei sistemi optomeccatronici con aziende di esperienza comprovata quali Philips, Ocè, ASML. Da queste e altre aziende di settore proviene il team di esperti di Additive Industries che, utilizzando un’innovativa concezione open, sono arrivati alla definizione di un nuovo sistema produttivo adatto ad applicazioni industriali esclusive.

MetalFAB1 è un sistema di stampa 3D metallico, modulare, automatico, privo di rischi per l’operatore, integrabile nei processi e nei sistemi industriali per la produzione additiva di parti funzionali in metallo tramite DMLS. Il segreto per la produzione industriale di qualità attraverso la tecnologia additiva è la riproducibilità del processo di stampa 3D. Il sistema MetalFAB1 assicura una precisa capacità di calibrazione, un algoritmo efficace, un software integrato che permette di definire il processo e di interfacciarsi con il sistema informatico aziendale, il tutto supportato da un solido design e da una struttura robusta e ben isolata dall’esterno che garantisce riproducibilità elevata. Il tutto è facilitato dalla combinazione di processi di simulazione e da un monitoraggio continuo della qualità del prodotto. Caratterizzato da un volume di stampa 420 x 420 x 400 mm, tra i più grandi del settore, MetalFAB1 si differenzia per un sistema automatico di aspirazione delle polveri in eccesso e un sistema brevettato di prelievo dei piani di lavoro in assoluta sicurezza, senza ausilio di particolari dispositivi di protezione. Qualora la macchina venisse equipaggiata con 2 o più camere di deposizione (AMC), la produttività può essere fino a 10 volte superiore rispetto ai tipici sistemi mid range. È il primo sistema in assoluto che combina le varie fasi del processo additivo in un’unica procedura automatica. L’architettura modulare di MetalFAB1 permette all’utilizzatore di definire la configurazione di sistema in base ai propri obiettivi, partendo da 2 moduli, utili per la prototipazione e per i piccoli lotti, fino a poter raggiungere capacità produttive elevate attraverso l’aggiunta di moduli ulteriori (fino a 11). È inoltre possibile effettuare un upgrade sul numero di laser (fino a 4) e ottiche anche dopo l’installazione.

Il sistema, totalmente open dal punto di vista dei parametri, è in grado di supportare l’utente nelle fasi di produzione e di post processo potendo, per esempio, integrare moduli quali il trattamento termico. La modularità del sistema permette una produzione automatizzata in continuità per più giorni, anche in non presidiato, in base alle dimensioni delle parti e al materiale richiesto. È possibile utilizzare più materiali in un’unica macchina semplicemente aggiungendo un secondo modulo di deposizione, senza che sia necessario pulire manualmente la camera, evitando così il rischio di contaminazione incrociata. Le diverse fasi del processo vengono combinate in una sola macchina che permette di produrre, rimuovere le polveri e movimentare i pezzi in modo automatizzato. Tutto ciò riduce al minimo il lavoro manuale e i costi di produzione, incrementando la consistenza del prodotto e la qualità, nonché la sicurezza per l’operatore. MetalFAB1 è stato ideato per applicazioni industriali esclusive in mercati esigenti quali aerospaziale, automotive, medicale, attrezzature high-tech e utensili. Additive Industries e SIMU collaborano con il cliente in tutte le fasi progettuali per comprendere il prodotto, fornendo con anticipo i costi di produzione e i costi per parti, determinando le migliori caratteristiche di configurazione per definire un sistema “fatto su misura”.

Con l’obiettivo di instaurare una collaborazione realmente integrata con gli utilizzatori finali, guidata da un approccio evoluto al mercato, SIMU aggiunge alla propria proposta di prodotti e soluzioni costantemente aggiornate servizi di assistenza. La continua selezione delle più prestigiose case europee costruttrici di macchine utensili, di prodotti per lavorazione e complementari, ciascuna altamente specializzata nel proprio campo applicativo, permette di proporre una gamma completa di prodotti affidabili, con tecnologie innovative. Tali attività consentono ai progetti dei clienti di crescere solidi e vincenti, rafforzandone le prestazioni nel tempo, in un contesto sempre più competitivo.

Dal 1944 SIMU rappresenta in Italia le migliori case produttrici di macchine utensili e annovera clienti di prestigio nell’ambito automotive, aeronautico, Oil & Gas, medicale, costruzione macchinari: un esempio vincente di passione, lavoro, intelligenza e creatività al servizio dell’innovazione industriale.