Stratasys, termoplastica ad alte prestazioni

Stratasys, termoplastica da PEKK ad alte prestazioni

Stratasys, attore globale nelle soluzioni di tecnologia additiva, ha presentato il suo processo FDM (Fused Deposition Modeling), una nuova termoplastica a elevate prestazioni basata su PEKK (Polyetherketoneketone) chiamata Antero 800NA. Il PEKK per la fabbricazione additiva FDM offre notevoli vantaggi per molti produttori, tra cui parti più leggere, riduzione delle scorte a magazzino e maggiore redditività.

Antero 800NA offre prestazioni superiori alle altre termoplastiche a elevate prestazioni grazie alla resistenza chimica superiore e al ridottissimo degassamento (nella foto in alto a sinistra una staffa realizzata per il montaggio dei componenti idraulici di un velivolo, a destra un isolatore per impianti di carburante). Inoltre, il materiale è dotato di resistenza alle alte temperature e di proprietà di resistenza all’usura sempre notevoli.

I costruttori di veicoli aerospaziali (e non solo) ad alte prestazioni che desiderano passare a un processo di fabbricazione additiva sono tra i più interessati all’Antero 800NA. La resistenza chimica superiore lo rende infatti idoneo all’utilizzo per componenti esposti a idrocarburi, come carburanti e lubrificanti, nonché molti acidi. Inoltre, il degassamento ridotto ne consente l’utilizzo in spazi ridotti e ambienti sensibili, ad esempio satelliti, in cui i materiali non possono degasare sottovuoto. L’elevata temperatura di funzionamento dell’Antero 800NA è progettata per consentirne l’utilizzo in applicazioni fuori cabina o nei vani motore.

La fabbricazione additiva personalizzata o di piccoli volumi con Antero 800NA ha dei vantaggi economici rispetto ai processi di lavorazione a macchina tradizionali. Con i processi tradizionali, i produttori acquistano il PEKK in forma di semilavorati (disponibili solo in forme e dimensioni limitate) e lo lavorano di macchina in forme nette, solide e prismatiche, sprecando una notevole quantità di materiale costoso e impiegando più tempo per la lavorazione. Con un processo additivo, il flusso di lavoro è più rapido e crea parti più leggere con topologia ottimizzata e uno spreco notevolmente ridotto. Un altro vantaggio importante del processo additivo sta nel fatto che consente ai produttori di realizzare parti in PEKK su richiesta e di eliminare in tal modo le giacenze a magazzino che potrebbero restare sullo scaffale per anni prima che vengano richieste nuovamente. La riduzione dei costi di magazzino implica l’aumento della redditività.

Oltre ai settori spaziale, aerospaziale e automotive, gli altri ambiti a cui il materiale è destinato includono la fabbricazione industriale di gamma alta nonché le applicazioni nel settore petrolifero e del gas. A differenza delle parti in PEKK realizzate con alcuni processi additivi basati sulle polveri, le parti in Antero 800NA create con il processo FDM sono più resistenti e stabili dal punto di vista dimensionale, persino quando si costruiscono parti di grandi dimensioni. Inoltre, sono economiche da produrre, anche in quantità ridotte.

I vantaggi rispetto ad altri processi additivi includono un miglior allungamento lungo gli assi X ed Z e quindi parti più robuste, proprietà meccaniche coerenti, costo e volumi ridotti, stabilità dimensionale delle parti di grandi dimensioni, tecnologia FDM che assicura fra l’altro semplicità di utilizzo e libertà di progettazione. Antero 800NA è il primo prodotto commerciale in una nuova famiglia pianificata di materiali basati su PEKK. Il materiale sarà offerto con uno spessore degli strati iniziale di 0,25 mm e ulteriori opzioni di spessore pianificate per il rilascio futuro, disponibile per l’uso sulla stampante 3D Fortus 450mc Production di Stratasys nel secondo trimestre del 2018 e per la stampante 3D Fortus 900mc Production nel quarto trimestre 2018. Gli utenti Fortus 450mc con bundle di materiali ad alte prestazioni saranno in grado di utilizzarlo senza ulteriori costi di licenza, quelli senza bundle di materiali ad alte prestazioni possono acquistare il bundle di materiale per le alte prestazioni o una singola licenza per materiali (per l’utilizzo del materiale il sistema richiederà l’upgrade dell’hardware di Nylon 12CF, insieme a un nuovo spillo estrusoree a un nuovo bordo di spurgo).