Application Builder per applicazioni robotizzate

Universal Robots presenta Application Builder, il tool per costruire con semplicità un’applicazione robotizzata.

Universal Robots continua a ridurre il gap di competenze nel campo dell’automazione con l’Application Builder, che facilita la configurazione e l’implementazione delle applicazioni di robotica collaborativa. Il nuovo strumento, insieme a UR+ e all’Academy, è parte dell’ecosistema Universal Robots pensato supportare aziende di ogni genere e dimensione nel processo di automazione delle proprie attività produttive e di rendere questo processo semplice ed efficace al tempo stesso.

Il nuovo tool è stato studiato per accompagnare i clienti di Universal Robots lungo l’intero processo di sviluppo di un’applicazione automatizzata, facendo sì che questa risulti ottimizzata per produttività e costi. Lo strumento di configurazione online, attraverso una sequenza di domande specifiche, supporta il cliente passo dopo passo nella scelta del robot collaborativo e degli end effector più idonei all’applicazione, nell’esaminare i pro e i contro delle diverse opzioni di configurazione e li supporta nell’apprendimento delle competenze necessarie allo sviluppo di una soluzione completa.

Application Builder è stato presentato all’edizione 2018 di IMTS (International Manufacturing Technology Show), tenutasi a Chicago dal 10 al 15 settembre scorsi, durante la quale l’aggiunta di un headset per la realtà virtuale ha consentito ai partecipanti di entrare nel mondo di un’applicazione robot funzionante. «Continuiamo a innovare per rendere i cobot accessibili e convenienti per un pubblico più ampio possibile di imprese», ha dichiarato Stefan Stubgaard, direttore del Global Competence Center di UR. «Application Builder offre a chiunque gli strumenti e le competenze di cui ha bisogno per configurare e implementare rapidamente un’applicazione robotica collaborativa di successo con la certezza che soddisferà i suoi requisiti».

Una delle funzioni più utili contenute nel Builder guida l’utente nell’interfacciare il pannello di controllo del cobot con altre apparecchiature e nel programmare il braccio robotico secondo specifici parametri come la coppia nelle applicazioni di avvitamento o il setup dello schema di pallettizzazione. Al momento del lancio sono già disponibili tre applicazioni per i robot collaborativi tra cui l’asservimento macchine, l’assemblaggio e il packaging.  Altre sono in fase di realizzazione e di rilascio imminente.