Universal Robots Academy, nuovi moduli per apprendere on-line

Oltre 14 mila utenti in 132 Paesi sono già iscritti a Universal Robots Academy, la piattaforma digitale di formazione gratuita per diventare programmatori di cobot lanciata pochi mesi fa. All’offerta base per la gestione delle funzionalità più avanzate dei robot collaborativi UR sono stati aggiunti tre nuovi moduli formativi per insegnare agli utenti come creare e lavorare con sistemi di coordinate, variabili e dichiarazioni condizionali e come utilizzare la procedura guidata del robot per creare facilmente un programma per l’imballaggio.

Esben Østergaard, CTO e co-fondatore di Universal Robots, spiega quanto sia inusuale per il settore rendere disponibile gratuitamente una tale offerta formativa. «Questo è un investimento a lungo termine per noi. Vogliamo aumentare l’alfabetizzazione in ambito robotica, e far comprendere che la ragione per accelerare l’ingresso di cobot in azienda non è solo per ottimizzare la produzione qui e ora», aggiungendo: «Stiamo affrontando un divario di competenze incomprensibile nell’industria manifatturiera  e lo dobbiamo ridurre con tutti i mezzi possibili. Facilitare la creazione di conoscenze e l’accesso ai nostri cobot è un passo importante in questa direzione». Stefan Stubgaard, responsabile del Global Competence Center di Universal Robots, racconta che i moduli dell’Academy hanno ricevuto un feedback positivo da parte degli utenti di tutto il mondo: «Questa risorsa per l’apprendimento sta raggiungendo anche produttori di piccole e medie dimensioni che hanno sino ad ora considerato la robotica costosa e complessa. Grazie, invece, al semplice accesso ad Academy, sperimentano in prima persona quanto sia semplice la configurazione dei cobot e possono intuire quali attività di produzione potrebbero essere facilmente automatizzate».

Whirlpool Corporation è stata tra i primi utilizzatori: l’azienda sfrutta i moduli formativi  per  garantire le conoscenze base a tutti gli operatori che lavorano con i cobot UR presso la sede in Ohio, USA. Tim Hossler, ingegnere dei controlli, sottolinea la grande convenienza di offrire questa risorsa ai dipendenti presso la propria sede: «Ora non dobbiamo attendere un tecnico o inviare i nostri operatori in altre sedi per la loro formazione. I moduli possono essere completati al nostro ritmo e possiamo anche scegliere quali moduli far svolgere al personale in funzione delle reali esigenze e del loro tasso di interazione con i cobot». Mathieu Spinnler, amministratore delegato di Spinnler Cartonnages in Francia, si è imbattuto in UR Academy mentre cercava informazioni sui robot UR: «La nostra azienda conta su oltre 150 collaboratori e l’idea di autogestire la formazione, gratuita peraltro, per chi sta imparando a utilizzare i cobot è stato molto apprezzato da tutti». Alla Vira Brands, produttore spagnolo di confetteria e cioccolato, i moduli di UR Academy hanno dato all’area manager Joan Teixidó l’intuizione di implementare un cobot UR nella linea di produzione: «Abbiamo deciso di optare per questa tecnologia e i corsi on-line gratuiti della UR Academy ci hanno aiutato a compiere questo passo».

I nove moduli Universal Robots Academy sono disponibili in inglese, spagnolo, tedesco, francese e cinese. L’addestramento di base include la gestione di end-effectors, il colleamento degli I/O, la creazione di programmi di base e la gestione delle aree di sicurezza. A livello globale, sono stati completati 43 mila corsi on-line e la piattaforma è entrata nella short list del prestigioso riconoscimento “Learning Technologies” nella categoria “Eccellenza nella progettazione del contenuto didattico” assieme ad aziende come IKEA e KPMG: il vincitore sarà rivelato a Londra il 29 novembre 2017, ma già la nomination è significativa.