Lifetime Solutions per l’industria manifatturiera: Rubix e Schaeffler insieme per la manutenzione

Rubix, numero 1 in Italia nella distribuzione di prodotti e nei servizi per l’industria, e Schaeffler, leader delle forniture per applicazioni industriali ed automotive, uniscono le forze per presentare al mercato italiano le novità più avanzate nell’ambito della manutenzione. Venerdì 25 novembre 2022, nella sede Rubix di Alba (CN), il truck di Schaeffler, impegnato in un roadshow europeo, ha fatto tappa per far conoscere i prodotti e i servizi sviluppati per facilitare il lavoro di ingegneri, tecnici ed energy manager, con l’obiettivo di migliorare sempre di più la manutenzione degli impianti.

«È importante che produttori, fornitori e distributori si alleino per trattare i temi di maggior interesse per gli addetti ai lavori», ha dichiarato Tiziano Biasoli, CEO di Rubix. «Abbiamo sposato la filosofia proposta da Schaeffler, “Lifetime Solutions”, perché sappiamo che per i nostri clienti allungare la vita dei componenti e degli impianti è la chiave per centrare gli obiettivi di cost saving e sostenibilità. La manutenzione gioca un ruolo fondamentale non solo risolvere i guasti, ma anche nel prevenirli: oggi l’evoluzione della tecnologia permette di ottenere vantaggi fino a pochi anni fa impensabili».

«La rivoluzione digitale e l’interconnessione di componenti e sistemi – ha confermato Francesco Capittini di Schaeffler aumentano l’efficienza delle macchine e delle linee produttive. Schaeffler sta dando attivamente forma a questa trasformazione digitale e tutte le realtà del mondo industriale possono beneficiare delle nostre Lifetime Solutions».

Le proposte di Schaeffler si sposano perfettamente con l’approccio olistico di Rubix alla manutenzione, predittivo, basato sulla conoscenza delle specificità dei diversi ambienti di produzione e lavorazione e delle reali esigenze delle aziende clienti. Un service a 360° che lavora in modo proattivo, affrontando i problemi prima che diventino urgenti ed economicamente onerosi.

Un esempio fra tutti è il tema del monitoraggio, che secondo Schaeffler è inesistente o sporadico per il 95% delle unità di un impianto di produzione. Nel corso dell’evento di Rubix sono state illustrate le soluzioni Schaeffler pensate per rendere il condition monitoring semplice, veloce ed economico: componenti e sistemi sono installati nelle macchine, esattamente nei punti in cui vengono generati i dati più importanti, e sono dotati di sensori intelligenti pienamente integrati nell’ecosistema dell’Industria 4.0.

O ancora, la lubrificazione carente o sbagliata, che dalle rilevazioni di Schaeffler è responsabile dell’80% dei guasti ai cuscinetti. Forniture di lubrificante concepite con cura ed eseguite con intelligenza permettono invece di evitare fermi macchina non programmati e di ridurre i costi di riparazione e sostituzione. Per questo Rubix include nella sua proposta i sistemi di rilubrificazione automatica OPTIME C1 di Schaeffler, che semplificano la gestione della lubrificazione fornendo agli addetti informazioni chiave sullo stato degli impianti, permettendone la manutenzione mirata; consentono inoltre di minimizzare lo spreco, salvaguardando l’ambiente e risparmiando sui costi di manutenzione.

Infine, Rubix richiama l’attenzione agli errori commessi in fase di montaggio dei cuscinetti, che ne riducono drasticamente la durata. In questo caso la causa può essere l’uso di sistemi di riscaldamento obsoleti. Un riscaldamento uniforme, controllato e quindi preciso dei componenti permette invece un’alta qualità di montaggio. I sistemi Heater di Schaeffler non solo consentono di riscaldare a induzione con metodi moderni, ma sono anche più rispettosi dell’ambiente, con qualità, sicurezza ed efficienza.

In conclusione, ha affermato Biasoli, «Con questi appuntamenti organizzati assieme a partner di altissimo livello come Schaeffler, Rubix vuole dare agli addetti ai lavori l’occasione per toccare con mano l’innovazione, scambiarsi idee e conoscere, in modo interattivo, soluzioni altamente personalizzabili in grado di portare vantaggi tangibili».