IoThings World 2022: la filiera IOT prende corpo e anima in presenza

IoThings World 2022: la filiera IOT prende corpo e anima in presenza

IoThings World torna in presenza. Dopo il biennio pandemico che di fatto ha bloccato gli eventi in presenza, Innovability riporta, in pompa magna, al Mediolanum Forum di Assago, l’edizione 2022 dell’evento in cui sarà possibile incontrare tutti gli attori della filiera IOT.

Per la verità, Innovability non vi ha mai rinunciato del tutto al ‘suo’ evento e, proprio lo scorso anno a settembre si è tenuta una formula mista fatta in presenza, con una capienza limitata alle normative e una più corposa presenza online fatta di eventi e approfondimenti tecnologici specifici.

IoThings World 2022: la filiera IOT prende corpo e anima in presenza
Un momento dell’IoThings World di qualche anno fa

E quest’anno, Innovability, che apre le porte al suo evento il 15 e il 16 giugno 2022, non ha rinunciato alla ‘parte online’ che, come dalle parole di Gianluigi Ferri, ceo di Innovability e creatore di IoThings World «è importante per potenziare l’evento ed estenderlo offrendo servizi in più ma senza nulla togliere alla parte in presenza. vorrei sottolineare che tutte le attività in presenza potranno essere seguite dal pubblico presente ma anche da quello collegato in remoto».

Circa 2 mila metri quadrati di superficie dedicata per l’evento che vede la testata The Next Factory edita da DBInformation, media partner dell’evento (clicca qui per lo sfogliabile della rivista e leggere l’articolo dedicato).

L’evento si basa su una forte offerta di conferenze, sessioni, workshop, con oltre cento speaker, anche internazionali. Su diversi palcoscenici, dotati di maxischermi, vengono trattati tutti gli aspetti dell’Internet of Things, sia quelli più tecnici (connettività, 5G, reti wireless e così via) che quelli più applicativi (applicazioni in ambito Industry 4.0, energia eccetera).

Contemporaneamente vi saranno gli IoThings Zone, momenti di approfondimento tecnologici con workshop e demo pratiche dedicati ai developers e alle figure tecniche in generale.

Per saperne di più e per registrarsi all’evento clicca qui.

A proposito di Stefano Belviolandi