Schneider Electric, nuovi PC industriali

Schneider Electric, ai vertici nella trasformazione digitale della gestione dell’energia e dell’automazione, presenta la nuova gamma di PC industriali Harmony P6: soluzioni innovative che di fatto ridefiniscono gli standard di settore, per un’offerta che mira a essere considerata un termine di paragone in un mercato che è in costante crescita.

«Nel percorso di trasformazione digitale – spiega Chiara Caputi, Application Design Engineer in Schneider Electric – le industrie oggi hanno necessità sempre più elevate di flessibilità e di gestione dei dati, a cui si accompagna l’esigenza di garantire una sicurezza informatica end-to-end, disponendo di strumenti capaci di migliorare significativamente l’operatività e l’efficienza nella manutenzione. Il  principale  obiettivo  che Schneider Electric ha  voluto  perseguire  nella progettazione di questa gamma di prodotti è  stato  quello  di  trasferirle  tutti  i  valori  che  oggi contraddistinguono  le  gamme  dei  nostri  pannelli  operatore,  tra  cui robustezza, affidabilità, flessibilità, semplicità di manutenzione e rapidità di consegna».

Per gli ambienti più esigenti

I nuovi Harmony P6 sono progettati e certificati per funzionare negli ambienti industriali più esigenti (UL61010), garantendo un’elevata affidabilità, 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Esclusivamente fanless, per scongiurare i guasti dovuti ad una cattiva manutenzione, sono tutti caratterizzati da un’elevata resistenza ambientale, alle vibrazioni e agli urti (no HHD, coating opzionale).

L’efficienza energetica delle unità di storage a stato solido (immediatamente rimovibili e sostituibili, come la gran parte dei componenti interni dei nuovi PC industriali) e delle CPU fanless, semplifica e riduce al minimo qualsiasi intervento di manutenzione.

La struttura estremamente robusta, i touch screen frontali resistenti ai graffi che, nella versione capacitiva, sono caratterizzati da un’innovativa gestione del touchscreen (che li rende molto meno sensibili ai disturbi in campo di qualsiasi altro touchscreen capacitivo sul mercato), la retroilluminazione a LED di lunga durata, il grado di protezione IP66 (per la resistenza all’ingresso di acqua e polvere dalla parte frontale) e il range esteso di temperatura fino a 55 °C, li rendono la scelta perfetta per applicazioni di qualunque tipo.

Le numerose opzioni disponibili e i moduli aggiuntivi immediatamente intercambiabili ne accrescono ulteriormente la connettività e la continuità di servizio; inoltre, le funzionalità intrinseche di Windows 10 IoT Enterprise combinate a un comparto tecnologico all’avanguardia (che vanta anche di serie la presenza di un chip TPM, Trusted Platform Module), li pongono come assoluto termine di riferimento nell’ambito della Cyber Security end-to-end (in relazione alle normative ISA/IEC-62443).

La gamma, in continuo aggiornamento, annovera oggi schermi modulari nelle taglie comprese tra 10” e 22” e Box PC di vari formati e caratteristiche, cui sarà possibile non solo accorpare gli schermi dedicati, ma anche collegare a distanza, tramite cavo video, uno o due schermi aggiuntivi (optando anche per i nuovissimi monitor industriali all-in-one Harmony FP6).

La conformità ai principali standard internazionali e le moltissime configurazioni possibili, rendono la nuova offerta di PC Harmony la più completa, longeva e flessibile di sempre.

 

 

Redazione

A proposito di Redazione

La redazione di The Next Factory