RFID per il settore industriale e ferroviario

RFID Global, il distributore a valore aggiunto di sistemi RFID e NFC, ha annunciato l’ingresso nel catalogo dispositivi del controller Industrial Long Range Reader LRU1002X in banda UHF, progettato da FEIG Electronic per gli ambienti industriali più difficili e per il settore ferroviario. Frutto di un’evoluzione dell’LRU1002, il nuovo device si contraddistingue per un identikit tecnico che lo rende ancora più resistente agli ambienti ostici dell’industria e, grazie a 12 certificazioni, ideale anche per il settore Railway & Transportation.

Racchiuso in un robusto housing di metallo color antracite (IP64 con cap protettivo) e alimentato da una potenza settabile fino a 2 W, il controller dispone di 4 uscite d’antenna, di un multiplexer integrato e della connessione al multiplexer esterno Isc.Ant.Umux, rendendone semplice l’installazione, il tutto con un ottimo rapporto costo/prestazione. L’alta sensibilità del dispositivo si traduce nella capacità di rilevare in modo omogeneo i tag (EPC Gen2,  ISO 18000-6C) fino a 12 m (l’esatta distanza di rilevazione dipende dal contesto operativo e da altre componenti del sistema RFID, tra cui il tag, l’antenna e il cavo usati) anche se nell’area operano altri reader RFID, mentre le 4 connessioni d’antenna e i 4 connettori circolari rendono il controller UHF il tool ideale in molteplici applicazioni industriali: tra queste, citiamo la tracciabilità automatica dello stato d’avanzamento della produzione e la movimentazione di lotti/pallet di prodotti, installando il nuovo controller su muletti o nastri trasportatori. Grazie allo chassis in alluminio con verniciatura a polvere e al sistema di raffreddamento migliorato, il device assicura un’aumentata dispersione di calore, potendo così performare anche in ambienti con elevate temperature e utilizzo prolungato.

Altra nota distintiva del Long Range Reader sono le 12 certificazioni in ambito Railway, che ne fanno un tool tecnologico capace di resistere alle sfide più impegnative di questo comparto, tra cui le vibrazioni (EN 61 373 Cat 1B), il caldo umido (EN 60 068-2-30), il fuoco (EN 45 545), le tensioni nel voltaggio (EN 50 155) e la salinità nell’aria (EN 50 155). Protetto da possibili malfunzionamenti dell’antenna, come il cortocircuito o scariche elettrostatiche, il reader è dotato di  I/O e relays (8-pin) che, assieme alle interfacce RS232, Ethernet, USB e Wiegand, rendono il dispositivo capace di dialogare con il mondo circostante, abilitando ad esempio l’apertura/chiusura di barriere e robot; mentre 16 luci LED comunicano la diagnosi delle modalità operative dell’apparato e dello stato delle antenne.

Particolare attenzione è stata dedicata in fase di progettazione anche al tema della sicurezza: il reader infatti supporta i nuovi chip EPC Class1 Gen2 V2  e ISO 29167 (es. NXP UCODE DNA) ed è dotato di Secure Key Storage per l’archiviazione delle chiavi dell’applicazione in una memoria sicura (Secure Element). Tra le prestazioni distintive spiccano la funzione di anti-collisione, l’output del valore RSSI per localizzare i tag RFID, supporti per comunicare con transponder criptati e la funzione “Config Cloning” che consente di “duplicare” la configurazione dell’apparato nel caso di installazione di più device nella stessa sede o in sedi differenti.

Come tutti i dispositivi realizzati da FEIG Electronic, il Long Range Reader LRU1002X è provvisto delle certificazioni sulle radio emissioni (per l’Europa EN 302 208).

Redazione

A proposito di Redazione

La redazione di The Next Factory