Miraitek4.0 nel portafoglio di Gellify

L’operazione, sottoscritta da Gellify insieme al fondo Azimut Digitech Fund di Azimut Libera Impresa SGR, sarà funzionale alla fase di scale-up dellazienda spin-off del Politecnico di Milano che integra soluzioni di IIoT per la digitalizzazione della fabbrica.

Miraitek4.0, spin-off del Politecnico di Milano che integra soluzioni di Industrial IoT per la digitalizzazione della fabbrica 4.0, entra nel portafoglio di Gellify, piattaforma di innovazione B2B che seleziona, investe e fa crescere startup innovative ad alto contenuto tecnologico e le connette alle aziende tradizionali con l’obiettivo di innovare i loro processi, prodotti e modelli di business.

L’operazione di co-investimento di Gellify insieme ad Azimut Libera Impresa SGR – mediante il fondo Azimut Digitech Fund – prevede l’ingresso di Miraitek4.0 nel programma di “gellificazione”, modello di crescita proprietario di Gellify che coinvolge diverse funzioni aziendali e processi del business, colmando le lacune presenti nel set di competenze dello spin-off.

Fondata nel 2018 da Marco Taisch e Sergio Terzi, professori del Manufacturing Group della School of Management del Politecnico di Milano (riconosciuti tra i massimi esperti internazionali di Industria 4.0), Miraitek4.0 è uno spin-off dell’ateneo milaneseche annovera tra i propri soci protagonisti del mondo industriale nazionale ed internazionale. La società, in questo modo, si basa sulle competenze di professionisti del mondo manifatturiero e dell’automazione, combinando l’eccellenza dell’ingegneria industriale con l’innovazione tecnologica e che si configura come un fulcro di esperienze e partner già consolidati a livello europeo di grande valore.

Le soluzioni di Miraitek4.0 raccolgono e analizzano i dati operativi degli impianti di produzione e li trasformano in informazioni per massimizzare l’efficienza delle risorse produttive. Lo spin-off si propone come abilitatore di modelli di business evoluti con un focus primario sul settore manifatturiero e secondario verso settori interessati dalle tecnologie 4.0.

Per raggiungere questi obiettivi Miraitek4.0 ha sviluppato Mirai4Machine, soluzione software IoT che si rivolge alle aziende manifatturiere e ai costruttori di macchinari industriali e che permette di monitorare in tempo reale e da remoto le prestazioni produttive delle macchine industriali, dei reparti e degli stabilimenti, inclusi guasti, allarmi e fermi macchina. La soluzione permette inoltre di analizzare i dati storici per ottenere gli indici di funzionamento e migliorare i processi di produzione.

A oggi la società annovera più di 130 impianti industriali connessi, 500 stazioni e 55.000 data point. Il mercato mondiale di riferimento dell’Industria 4.0 ha registrato nel 2019 un valore di mercato pari a 70 miliardi di dollari. Quanto alle aspettative di crescita, si prevede che questo mercato raggiunga i 201 miliardi di dollari di valore nel 2026 (CAGR del 17%).

Inoltre, la spinta alla digitalizzazione accelerata dalla pandemia sta portando le imprese manifatturiere a proporsi non più come fornitori di soli prodotti, ma anche di soluzioni capaci di risolvere i problemi. Si sta dunque consolidando il modello di business della servitizzazione per il quale è necessaria non solo una solida digitalizzazione, per monitorare, controllare e gestire in modo integrato le soluzioni offerte, ma anche la capacità di ripensare by design e quindi “riprogettare” l’azienda prima di agire nel concreto.

Gellify ha individuato in Miraitek4.0 la risposta a queste nuove esigenze delle aziende manifatturiere, grazie alla sua capacità di supportare il cliente in tutto il processo di digitalizzazione e servitizzazione, aumentando l’efficienza degli impianti e migliorando i processi produttivi.

L’operazione ha visto il coinvolgimento di Quantico Advisory, con Lorenzo Castellano, e della sede di Bologna dello Studio legale Gianni & Origoni con il Partner Federico Dettori e il Senior Associate Rodrigo Boccioletti.