LEF di Pordenone, Oracle tra i player d’eccellenza

L’azienda alla LEF (Lean Experience Factory) di Pordenone è presente con la sua suite ERP Cloud completa per aumentare le capacità E2E e far toccare con mano, grazie al Cloud e alle tecnologie emergenti la trasformazione digitale e i suoi vantaggi alle aziende italiane del manufacturing.

Alla LEF (Lean Experience Factory) di Pordenone, che inaugura oggi il suo ampliamento, Oracle partecipa con una piattaforma Cloud ERP completa, perfettamente integrata in una lean factory automatizzata e di nuova generazione, per far comprendere alle aziende italiane ed europee i vantaggi derivanti dall’utilizzo delle più recenti tecnologie come IoT (Internet of Things) e Machine Learning.

La presenza di Oracle avviene anche grazie al partner Alfa Sistemi, che ha partecipato attivamente alla messa a terra dei servizi ERPM di Oracle nella LEF, “fabbrica modello” realizzata nel 2011 da McKinsey & Company, Confindustria Alto Adriatico (già Unindustria Pordenone) e altri player chiave di questo territorio. LEF – che fa parte del network internazionale dei DCC (Digital Capability Center) di McKinsey – produce realmente compressori per frigoriferi, perfettamente funzionanti e integrabili nel sistema tipico di questo distretto produttivo italiano.

Cinzia Lacopeta, responsabile per McKinsey di LEF, spiega: «La nuova LEF, con i suoi 3000 mq totali, da oggi offrirà programmi di formazione esperienziale che coprono l’intera catena del valore e tutti i settori industriali, consentendo alle aziende di esplorare, testare e mettere in pratica le ultime tecnologie digitali integrate con nuovi modelli di lavoro, che vedono le persone dell’organizzazione protagoniste della trasformazione».

Nell’era dell’economia digitale, per stare al passo con il cambiamento ed essere competitivi è necessario mantenere l’innovazione e la sostenibilità legate in modo virtuoso. Con i clienti iperconnessi che richiedono un’esperienza altamente personalizzata da un lato, le catene di approvvigionamento che diventano sempre più volatili e l’ordine geopolitico in continua evoluzione, dall’altro, le aziende tradizionali sono state costrette ad adattare rapidamente i propri modelli di business.

Allineare i processi interni rompendo i silos esistenti e creando una maggiore sinergia con i fornitori strategici rappresentano due passaggi fondamentali per costruire operations in grado di rispondere alle attuali sfide del mercato.

«Abbiamo deciso di investire nella LEF per poter dimostrare tutto il nostro potenziale, aggiunge Giovanni Nubile, Cloud ERPM Country Leader di Oracle Italia. «Vogliamo essere i partner di elezione per le aziende italiane del settore produttivo che vogliono sfruttare le nuove tecnologie per tornare a essere competitive sui mercati interni e internazionali».

Gli fa eco Ferruccio Meroi, amministratore delegato di Alfa Sistemi: «La nostra mission è quella di portare la conoscenza e la fruizione delle migliori e più evolute tecnologie dei vendor internazionali al tessuto industriale del territorio: per questo abbiamo volentieri contribuito all’ideazione e realizzazione di questa iniziativa, con Oracle, sull’integrazione tra shop-floor e le funzioni finance e supply chain, per utilizzare al meglio e valorizzare risorse finanziarie, beni strumentali e forza lavoro. Si tratta di una grande opportunità per dimostrare il potenziale di queste soluzioni anche alle aziende che vogliano recuperare competitività».