Digitalizzazione, accordo tra Siemens Italia e l’Università degli Studi “Roma Tre”

Siemens in cattedra per il Master di II livello: “La cybersecurity per la protezione dei sistemi di controllo nell’Industria 4.0 e nelle infrastrutture critiche”.

Prendono ufficialmente il via le attività di collaborazione tra Siemens Italia e il Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi “Roma Tre”, selezionato dal Ministero dell’Università e della Ricerca tra i 180 Dipartimenti di Eccellenza.

Primo frutto dell’accordo di collaborazione, finalizzato alla erogazione di attività di formazione nel campo della automazione e della digitalizzazione industriale, è la partecipazione di Siemens al Master di II livello “La cybersecurity per la protezione dei sistemi di controllo nell’industria 4.0 e nelle infrastrutture critiche”.

Il Master intende formare esperti che comprendano a fondo i sistemi di controllo industriali (PLC) e di supervisione (SCADA) nonché tutto il mondo dell’IIoT (Industrial Internet of Things), e ne possano progettare la sicurezza sotto tutti gli aspetti.

A disposizione degli studenti, la profonda esperienza e know-how nel settore di Siemens con esperti che si alterneranno nella docenza durante le tre giornate a disposizione. Numerose saranno le tematiche al centro di queste lezioni: dall’approccio di Siemens alla cybersecurity, basato su un meccanismo di defense-in-depth, ovvero di difesa in profondità e multistrato con un focus particolare sull’iniziativa internazionale “Charter of Trust” per la cybersecurity, che si pone tra gli altri anche l’obiettivo di creare standard per la formazione nell’ambito della sicurezza IT; ma anche la soluzione di Industrial IoT as-a-service di Siemens, MindSphere, strumenti e dispositivi di automazione e di edge computing, fino al racconto esemplificativo di una vera e propria Smart Factory, il DEX (Digital Enterprise Experience Center) Siemens di Piacenza, dove il mondo dell’Operational Technology (OT) incontra l’IT.

«Diffondere la cultura della cyber security industriale: è questo il nostro ruolo nell’ambito dell’accordo con l’Università, in qualità non solo di formatori ma soprattutto come produttori di tecnologie innovative in questo campo, in grado di supportare la trasformazione digitale dell’industria», ha dichiarato Raffaella Menconi, responsabile di Siemens SCE in Italia commentando la firma dell’accordo. «Abbiamo accolto questa collaborazione come un’altra risposta concreta ad una delle esigenze delle imprese italiane: poter contare su professionisti qualificati non solo sulle tecnologie di automazione ma anche sulle potenzialità offerte dal software, con un occhio di riguardo alla sicurezza informatica», ha concluso.