SMC, Yoshiki Takada nuovo presidente e CEO

Cambio al vertice per SMC, con la nomina effettiva dal 1° aprile 2021 di Yoshiki Takada a nuovo presidente e CEO di SMC Corporation.

In occasione della sua nomina, il neo presidente Yoshiki Takada ha inviato un messaggio a tutti i dipendenti del Gruppo, ricordando l’impegno di SMC verso la sostenibilità e il suo personale obiettivo di rendere SMC un’azienda altamente globale con un forte focus sull’empowerment delle persone. Ecco di seguito il testo integrale del saluto del neo presidente di SMC.

«Mi chiamo Yoshiki Takada», ha esordito il neo presidente. «Dal 1° aprile 2021 sono il nuovo presidente di SMC. Dalla sua fondazione nel 1959, SMC è cresciuta ed è diventata una delle principali aziende produttrici di apparecchiature per l’automazione industriale, compreso la componentistica pneumatica, con l’obiettivo di “soddisfare tutte le richieste dei nostri clienti”. Attualmente, SMC conta più di 500 sedi in più di 80 Paesi nel mondo e 20.000 collaboratori tra cui 6600 tecnici di vendita e 1600 ingegneri con un know-how impareggiabile e 700.000 diverse varianti di prodotto».

«Siamo strutturati in modo da poter fornire ai clienti, che operano nel settore dell’automazione industriale in qualsiasi parte del mondo, il miglior servizio e i migliori prodotti», ha proseguito Takada. «Grazie a questo ampio e vasto network, SMC è in grado di fornire servizi e prodotti eccellenti direttamente ai clienti con competenza unica, ovunque essi siano. Negli ultimi anni, l’interesse per l’ambiente è notevolmente aumentato a livello globale. Grazie agli input ricevuti dai nostri clienti, siamo riusciti ad ottimizzare e perfezionare le prestazioni tecniche dei nostri prodotti riducendone le dimensioni e i pesi apportando vantaggi, in termini di risparmio energetico, sia nei nostri processi produttivi che in quelli dei nostri clienti. Sono certo che saremo in grado di offrire ottimi contributi ed un forte supporto ai clienti che intendono ridurre le emissioni di CO2 e risparmiare dal punto di vista energetico e di risorse».

«Sono stato per 30 anni ai vertici aziendali di SMC USA», ha concluso il presidente e CEO. «Sfruttando l’esperienza maturata nel promuovere le attività commerciali di SMC su scala globale, vorrei trasformare SMC in un’azienda realmente e altamente globale in cui le risorse umane possano giocare un ruolo leader indipendentemente dalla sede di appartenenza, nazionalità o genere. È mio sincero auspicio che, attraverso tali sforzi, SMC continui ad essere un’azienda fidata e indispensabile per tutti i nostri interlocutori, inclusi i nostri clienti, partner commerciali, azionisti, investitori, dipendenti e le loro famiglie e le comunità locali».