Softeam alla 32. Bi-MU, soluzioni per raccolta e analisi dati dal campo

L’unica manifestazione di settore in Italia di vero respiro internazionale e soprattutto primo vero appuntamento dopo il lungo periodo di stop forzato che tutto il mercato e il mondo ha subito nella primavera 2020.

Dal 14 al 17 ottobre 2020 va in scena la 32. Bi-MU, punto di riferimento per l’industria costruttrice di macchine utensili a asportazione, deformazione e additive, robot, digital manufacturing e automazione. Softeam non poteva mancare essendo da oltre 35 anni punto di riferimento tecnologico per il settore grazie ai suoi sistemi intelligenti di raccolta e analisi dei dati pensati per potenziare l’efficientamento dei processi produttivi, capaci di garantire il pieno controllo delle performance e dei consumi.

«Dopo mesi in cui tutto il team ha lavorato in smart working, offrendo ai clienti il consueto supporto da remoto o presso le aziende rispettando i più accurati standard di sicurezza, siamo pronti a incontrarci di nuovo per mostrare ciò che sappiamo fare meglio: essere il partner tecnologico ideale per l’industria di produzione e costruzione della macchina utensile», ha commentato Roberto Gattinoni, CEO di Softeam.

Dotarsi di strumenti per la raccolta dei dati è il primo passo per poter costruire un ecosistema digitale in grado di supportare la fabbrica nelle sfide che il nostro tempo ci pone: l’analisi dei dati per l’efficientamento del processo produttivo, l’implementazione di servizi di manutenzione da remoto, la personalizzazione di processi e servizi per i clienti. All’interno del pad. 11, stand F40, Softeam è pronta a mostrare tutte le soluzioni studiate ad hoc per supportare il settore della macchina utensile nei dipartimenti aziendali che sono il vero cuore della fabbrica: «Il nostro intento durante i giorni della fiera sarà quello di mostrare al mercato tecnologie concrete elaborate nel corso degli anni grazie a centinaia di esperienze maturate sul campo. I nostri sistemi proprietari sono particolarmente indicati per tutte le aziende che vogliono trarre il massimo dai dati e dalle informazioni che le macchine utensili offrono per ripensare i propri modelli di business, per trovare soluzioni per l’efficientamento dei consumi, ma anche per avviare un processo di trasformazione verso soluzioni di manutenzione predittiva», spiega Michele Lafranconi, direttore commerciale di Softeam.

Lyra Remote Assistance 2.0

Le funzionalità dell’applicativo Lyra orientate all’assistenza da remoto come la riduzione dei costi legati alle trasferte e il miglioramento delle performance dei servizi post vendita. Cosa fare se ci è impossibile raggiungere fisicamente il sito produttivo del nostro cliente? Come garantire l’abituale livello di assistenza? Come ridurre le visite sul campo riducendo contemporaneamente anche i tempi di inattività delle linee di produzione? Come supportare al meglio il personale (interno o esterno) che non parla la nostra lingua?

Queste sono solo alcune delle domande che hanno portato Softeam all’introduzione di una soluzione completamente dedicata all’assistenza post vendita da remoto in Lyra Service, il modulo dedicato all’assistenza che viene utilizzato da oltre 20 anni da centinaia di produttori di macchine e impianti. Lyra Remote Assistance 2.0 garantisce l’identificazione immediata della matricola e l’avvio di sessioni di video assistenza dirette, l’acquisizione di tutti i media prodotti durante la video assistenza (chat, video, immagini, fotografie…) e il tracciamento di tutti i tempi di connessione effettivi utili ai fini della fatturazione o alla consuntivazione del servizio.

Orquestra – IIoT Data Manager 4 OEM

Orquestra – IIoT Data Manager, la piattaforma di raccolta dati che si interfaccia con il campo e veicola le informazioni su tutti gli applicativi aziendali. Orquestra – IIoT Data Manager adotta le tecnologie più moderne per semplificare e uniformare la raccolta dati e ha alle spalle tutta l’esperienza di Softeam nell’interfacciamento di macchine e strumenti e nell’implementazione di protocolli di comunicazione. Orquestra – IIoT Data Manager ha un’architettura modulare che permette di colloquiare con le macchine per l’Industria 4.0 tramite protocolli standard (UPC-UA, MQTT, Modbus), ma anche, se necessario, di creare driver ad hoc per esigenze specifiche.

La versione di Orquestra specifica per i produttori di macchine e impianti (OEM) è particolarmente indicata per le aziende che vogliono offrire ai propri clienti – rapidamente e a costi contenuti – una piattaforma di raccolta e analisi dei dati nativamente integrata con le proprie macchine, perfettamente scalabile e personalizzabile secondo le esigenze di ogni specifica realtà, grazie alla massima semplificazione della fase di configurazione. Il software consente l’acquisizione dello stato delle macchine e genera specifici alert e allarmi relativi a variazioni nel processo produttivo o a guasti della macchina stessa. I dati sono facilmente accessibili via web, da PC smartphone e tablet, ma sono disponibili e salvati periodicamente anche in locale.

Presso lo stand F40 del pad. 11 di 32. Bi-MU, grazie alla postazione Softeam Industry 4.0 Lab, uno spazio demo interattivo ideato dall’azienda, i visitatori potranno toccare con mano il funzionamento di Orquestra e dire con l’azienda: “Let’s build the Digital Factory Together!”