Un’offerta completa per la visione artificiale

Advanced Technologies l’offerta completa per la visione artificiale

Diverse soluzioni per i sistemi per la visione artificiale, con particolare riferimento ai prodotti rivolti all’ambito industriale.

Advanced Technologies nasce nel 1998 come distributore di tecnologie per la visione artificiale focalizzandosi sin dall’inizio sulla selezione di fornitori in grado di offrire soluzioni innovative e affidabili. Oggi, dopo oltre vent’anni di attività nel mercato della visione artificiale, l’azienda non si limita a essere un distributore di software e componenti ma un vero punto di riferimento per il settore che, grazie alla solida conoscenza del mercato e dei clienti, è in grado di fornire la soluzione più adatta per ogni esigenza specifica di OEM e System Integrator. Grazie a un team di ricerca e sviluppo altamente specializzato e tecnici qualificati Advanced Technologies supporta il cliente in fase di pre-vendita e post-vendita, eseguendo studi di fattibilità, dimostrazioni dei prodotti e affiancandolo nello sviluppo delle applicazioni.

Tecnologia sempre più diffusa

La visione artificiale è un insieme di tecnologie che consente di estrarre delle informazioni a partire da un’immagine. In ambito industriale queste tecnologie vengono principalmente utilizzate per l’ispezione automatizzata dei prodotti lungo tutta la catena di produzione e per la guida di sistemi robotizzati. I sistemi di visione trovano applicazione in diversi settori del manifatturiero, in particolare in quelle aree che richiedono controlli accurati sui prodotti messi in commercio e dove la produzione è fortemente automatizzata come nel caso del settore farmaceutico, medicale, alimentare e automotive.

Nel mondo della visione industriale uno dei temi più discussi degli ultimi anni è la visione 3D, ovvero un’estensione della visione industriale più classica che permette di ricostruire gli oggetti in tre dimensioni, aggiungendo informazioni sulla profondità. Queste tecnologie possono essere impiegate per operazioni di misura, ispezione di difetti superficiali e valutazione del volume occupato da un oggetto, ma soprattutto forniscono a robot e manipolatori la capacità di vedere, comprendere la scena e prendere delle decisioni.

Quando un oggetto dev’essere afferrato da un robot, quest’ultimo deve conoscere il punto esatto verso cui muoversi e soprattutto deve sapere come muoversi per evitare di urtare contro altri oggetti presenti nello spazio circostante. Queste applicazioni vengono generalmente definite di “pick & place” e trovano utilizzo in operazioni di assemblaggio, fine linea (packaging primario, packaging secondario e logistica) e asservimento di macchine utensili. Si parla invece in maniera più specifica di “bin picking” quando la presa deve essere fatta da un cassone dove gli oggetti sono accatastati gli uni sugli altri in maniera casuale, in questi casi il sistema di visione non deve solo dire dove si trova il pezzo da afferrare, ma deve anche valutare la presenza di altri oggetti o di pareti che possono urtare il braccio robotico durante il movimento di presa.

Sensori, telecamere e software

Tra le soluzioni che Advanced Technologies propone per la visione 3D figurano i sensori 3D Smartray (foto in alto a sinistra), che sfruttano il principio della triangolazione laser per ricostruire le superfici e che integrano nel corpo della camera il sensore ed il laser. La gamma di prodotti Smartray raggiunge un’accuratezza di 0,37 µm (ECCO 95.010) e scan rate fino a 8 kHz per applicazioni in cui risoluzione e velocità sono determinanti. Le dimensioni ed il peso contenuto di questi sensori rendono semplice l’installazione anche nelle situazioni in cui lo spazio è un fattore decisivo. Per applicazioni statiche l’azienda propone invece le telecamere “snapshot” di Zivid Labs (foto in alto a destra, in basso), che grazie alla modalità HDR sono in grado di gestire materiali di qualsiasi tipo, dai metalli riflettenti agli oggetti neri ad elevato assorbimento. Queste telecamere proiettano pattern di luce strutturata per catturare nuvole di punti a colori con un’accuratezza di 0,1 mm.

Le soluzioni complete di Photoneo (foto in alto a destra, in alto) rispondono principalmente alle esigenze degli integratori di robotica. Photoneo è una giovane azienda che in poco tempo ha conquistato il mercato con le telecamere 3D tra le più accurate in commercio e con le soluzioni software per la localizzazione degli oggetti e soluzioni complete per il bin picking, integrabili con la maggior parte dei robot in commercio, che permettono non solo di identificare e localizzare gli oggetti da afferrare, ma anche di guidare il robot verso il percorso ottimale evitando le collisioni con altri oggetti presenti nella scena.

Advanced Technologies sarà presente all’ormai prossima fiera SPS IPC Drives Italia (dal 28 al 30 maggio 2019 alle Fiere di Parma, Pad. 3 – Stand C029) per presentare le  ultime soluzioni di visione industriale 2D e 3D.

La formazione è essenziale

In generale i sistemi di visione sono sistemi complessi e per lo sviluppo di applicazioni complete sono necessarie competenze molto specifiche di informatica, elettronica, automazione, ottica geometrica, matematica, geometria e programmazione. In questo periodo storico in cui il paradigma lavorativo sta cambiando, è necessario rimanere aggiornati con l’evoluzione delle tecnologie e sviluppare nuove competenze. Per questo motivo Advanced Technologies è impegnata a diffondere la cultura della visione artificiale attraverso la “AT Vision Academy”, una piattaforma online che raccoglie materiale didattico destinato a studenti, giovani lavoratori, persone che vogliono avvicinarsi al mondo della visione artificiale, ma anche agli operatori del settore che voglio acquisire nuove competenze. L’ AT Vision Academy include una collezione di white paper, un archivio di webinar sull’utilizzo delle librerie di visione MIL di Matrox Imaging e l’AT-learning: vera e propria piattaforma di elearning dove lo studente può accedere a corsi sulla visione artificiale. Il corso base è attivo dallo scorso ottobre ed ha una buona base di utenti iscritti, questo vuol dire che stiamo rispondendo ad un bisogno oggettivo, nei prossimi mesi saranno resi disponibili altri contenuti che entrando maggiormente nel dettaglio, andranno ad ampliare l’offerta formativa e la base di utenti interessata.