Nuove barriere di sicurezza Turck Banner Italia

Nuove barriere di sicurezza Turck Banner Italia

La joint venture introduce un nuovo dispositivo di interfaccia IMX, il trasduttore di frequenza IMX12-FI

La Turck Banner Italia di Bareggio (MI), tra i principali produttori di sensoristica, interfacce, sistemi bus e sicurezza, ha aggiunto alla sua importante gamma di dispositivi di interfaccia IMX il trasduttore di frequenza IMX12-FI. Le barriere a sicurezza intrinseca, oltre a proteggere i segnali elettrici situati nelle aree pericolose, creano una barriera protettiva tra i dispositivi in campo e la zona sicura. Turck Banner è leader in questo settore e offre barriere a sicurezza intrinseca per una vasta gamma di applicazioni.

L’amministratore delegato Giuliano Collodel ha sottolineato: «Con il nuovo trasduttore di frequenza gli operatori possono non solo utilizzare i dispositivi come monitor di velocità rotazionale ma anche come contatori di impulsi». In entrambe le modalità, le varianti a canale singolo e a due canali possono trasferire frequenze di ingresso fino a 20 mila Hz. Oltre a trasmettere la frequenza di ingresso all’uscita analogica, l’IMX12-FI a canale singolo può anche monitorare lo slittamento, la rotazione in senso orario / antiorario, oltre alla sovra – e sotto – velocità.

L’operatore può definire un range di velocità per il monitoraggio. La variante a due canali trasmette i particolari impulsi di ingresso alle corrispondenti uscite analogiche. Il dispositivo può anche trasferire la differenza tra due frequenze in un’uscita. È possibile adattare l’IMX12-FI individualmente alle esigenze delle specifiche applicazioni attraverso IO-Link e un Framework FDT quale ad esempio PACTware. Può essere eseguito attivamente o passivamente con 0/4-20 mA. Turck Banner propone varianti di morsetti a vite o a molla con o senza alimentazione power rail su guida DIN. Anche la nuova barriera IMX12-FI offre i ben noti vantaggi della serie IMX. Il trasduttore di frequenza può essere utilizzato nella gamma di tensioni da 10 a 30 V in CC, che consente l’utilizzo in moduli alimentati da energia solare o eolica.  È perfetto per l’utilizzo in circuiti di sicurezza fino a SIL2 e soddisfa i severi requisiti EMC dell’industria di processo (NE21), inoltre offre la massima densità di canale attualmente disponibile sul mercato.

Grazie a un riconoscimento a livello mondiale su tutti i maggiori mercati di utilizzo, il trasduttore di frequenza consente agli operatori di ottenere la massima sicurezza possibile e al contempo uno straordinario ritorno d’investimento.