Sick, due nuove piattaforme web per la manutenzione preventiva e il supporto tecnico

Sick presenta Condition Monitoring e Remote Service per la manutenzione preventiva e il supporto tecnico

Sick presenta Condition Monitoring e Remote Service

Dalla messa in servizio all’impiego applicativo, con le piattaforme web Condition Monitoring e Remote Service, la multinazionale tedesca Sick (dal 1996 presente sul suolo italiano) offre due nuove soluzioni che garantiscono la massima disponibilità dei sensori e dei sistemi di analisi e misurazione.

Attraverso Condition Monitoring è possibile riconoscere anticipatamente le variazioni critiche di stato di sensori, macchine e impianti nell’automazione di processo utilizzando procedure di diagnosi basate su algoritmi. Ciò consente un intervento immediato e l’attuazione di contromisure prima che si verifichino danni o sia necessario spegnere l’impianto. Con Remote Service, invece, i gestori degli impianti hanno a disposizione un pacchetto di servizi che, tramite collegamenti internet sicuri, offre in tempi brevi la consulenza degli esperti Sick.

Entrambe le soluzioni mirano a garantire la massima disponibilità degli impianti basati sulla tecnologia di processo per inceneritori, centrali elettriche, acciaierie e cementifici, industria del gas e gasolio o chimica, petrolchimica e raffinerie. Inoltre, grazie al concetto di assistenza modulare di Sick, queste piattaforme possono essere abbinate ad altri moduli service, per soluzioni di assistenza complete e personalizzate.

Condition Monitoring è una piattaforma web attraverso la quale i gestori degli impianti possono accedere in modo semplice ai dati di sensori e macchine, per visualizzarli, archiviarli e analizzarli. Queste informazioni vengono raccolte dai sistemi IoT-Gateway, come MPR (Meeting Point Router), che li mettono poi a disposizione tramite la struttura di rete esistente all’applicazione Condition Monitoring.

Le variazioni di stato significative vengono riconosciute in tempo reale e analizzate dai tecnici Sick nel Service Center, che valutano lo stato di efficienza dei componenti interessati. Inoltre, al superamento di valori limite e/o al raggiungimento delle soglie di allarme preimpostate, la funzione messaging invia degli alert per e-mail al gestore dell’impianto oppure a Sick, in qualità di erogatore di assistenza. In questo modo tendenze di prestazione, possibili anomalie e pericoli vengono riconosciuti in anticipo, ed possibile intervenire in modo tempestivo per ridurre i costi di manutenzione e i tempi di fermo impianto derivante dalla rottura di un componente.

Ogni trasferimento dei dati al server è codificato. Il salvataggio dei dati può avvenire, a scelta, on-premise presso l’utilizzatore oppure in un server cloud Sick.