Cresce l’attesa per SAVE 2018 a Verona

Cresce l’attesa per SAVE 2018

Dopo gli eccellenti risultati del 2017, SAVE (Mostra convegno delle Soluzioni e Applicazioni Verticali di Automazione, Strumentazione, Sensori), l’appuntamento verticale più atteso del settore, torna il 17-18 ottobre 2018 con un calendario colmo di appuntamenti, convegni, dibattiti, tavole rotonde, approfondimenti dal taglio tecnico-applicativo che affronteranno tematiche di grande attualità.

La due giorni veronese, organizzata da EIOM (Ente Italiano Organizzazione Mostre) in collaborazione con le più importanti associazioni e istituzioni del settore, rappresenta da dodici edizioni una vetrina importante per aziende e operatori per avviare progetti con le eccellenze del settore e avere una panoramica completa sulle tendenze e le ultimissime novità per i differenti mercati industriali quali Energia, Ambiente, Food & Beverage, Pharma, Plastica, Chimica e Petrolchimica, Automotive, Gomma e Plastica e così via.

Tanti gli argomenti sotto i riflettori, anche nel 2018 saranno prese in esame le innovazioni e soluzioni tecnologiche più attuali e importanti, con il tema della digitalizzazione ad impegnare trasversalmente molti fronti.

Segnaliamo il convegno dedicato a “Realtà Aumentata e Virtualizzazione: soluzioni tecnologiche e applicative per l’industria del futuro”, organizzato da ANIE Automazione (Associazione Nazionale Automazione e Misura) e incentrato sulla virtualizzazione dei sistemi di controllo e delle reti, soluzioni studiate per rispondere alle sempre maggiori esigenze produttive attuali e future innescate dai nuovi paradigmi industriali.

Non mancheranno naturalmente gli approfondimenti dedicati a Industria 4.0, un tema che si sta dimostrando davvero importante anche grazie agli incentivi introdotti. Tra questi approfondimenti ricordiamo “Industria 4.0: ultima chiamata”, convegno organizzato in collaborazione con Innovation Post, che partendo da numeri e analisi sugli investimenti effettuati dalle aziende italiane, spazierà tra temi topici del 4.0 – dalle tecnologie abilitanti all’intelligenza artificiale nell’industria, con approfondimenti che tratteranno dal cloud manufacturing alla cyber-security fino all’evoluzione dell’HMI.

Il convegno “Dagli indossabili alla realtà virtuale: la tecnologia a supporto della centralità dell’operatore”, organizzato da Anipla (Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione), si concentrerà su come lo sviluppo della strumentazione (virtuale) in versione indossabile, unitamente all’evoluzione esponenziale della connettività personale (pensiamo a smartphone, tablet e così via) stiano modificando risorse e prestazioni degli operatori sul campo: occhiali per la realtà aumentata, micro-telecamere nel visibile o nell’infrarosso, micro-sensori di vibrazioni e di concentrazioni chimiche trasformano l’operatore in uno “strumento” integrato nell’automazione e complementare agli operatori della sala controllo. Su un altro fronte, avanzati software di simulazione di processo e di costruzione / animazione di realtà virtuale consentono agli operatori di formarsi e addestrarsi per la gestione e l’esercizio negli impianti industriali manifatturieri e di processo.

Si parlerà naturalmente anche di manutenzione, tecnologie per l’alimentare, la visione e la tracciabilità, trattamento delle emissioni, “Building Automation”, iniziative legate al tema dell’energia e dell’efficienza energetica, con gli appuntamenti dedicati e coordinati dal CTI (Comitato Termotecnico Italiano) e da ATI (Associazione Termotecnica Italiana).

Una ricca vetrina quindi quella prevista a SAVE il 17 e 18 ottobre, e per massimizzare le opportunità l’evento si svolgerà in concomitanza con MCM (Manutenzione Industriale e Asset Management), VPC (Valvole e Componenti), Acquaria (Trattamento acqua e aria), mcT Alimentare/ Visione e Tracciabilità (Food & Beverage, logistica e tracciabilità industriale), a comporre un grande evento sinergico ricco di soluzioni per tutti i professionisti che parteciperanno all’evento.