Eurocoating ed EOS insieme per l’AM

La tedesca EOS (ai vertici globali nella fornitura di tecnologia per la stampa 3D industriale di metalli e polimeri) e l’italiana Eurocoating (da sempre attiva nella fornitura di protesi ortopediche in lega di titanio e cobalto) hanno annunciato una nuova partnership a livello globale, pensata per rafforzare la posizione di leadership delle due aziende nei rispettivi settori, rispondendo alla crescente domanda per la produzione in Additive Manufacturing di componenti, materiali e servizi nel settore biomedico. Una partnership importante, che contempla la condivisione e l’aumento dei propri network aziendali al fine di migliorare i reciproci modelli di business, collaborando anche alla creazione di nuovi prodotti, soluzioni e applicazioni pensate per migliorare la qualità della vita delle persone.

Con sede a Pergine Valsugana (TN), Eurocoating fa parte dello United Coating Group e oggi è trainante a livello globale nel settore dei trattamenti superficiali (in particolare plasma spray) di dispositivi medicali impiantabili e vanta una presenza riconosciuta nel panorama biomedicale mondiale, con stabilimenti produttivi posizionati in prossimità geografica ai siti degli OEM in Europa, negli Stati Uniti attraverso la consociata Surface Dynamics e in Cina con lo stabilimento Eurocoating Wuxi di recente inaugurazione. All’interno dell’azienda, da oltre un decennio alla tecnologia del plasma spray si è affiancata anche la proficua padronanza di processi di Additive Manufacturing, con particolare attenzione all’ottimizzazione dei processi di lavorazione in grande serie di dispositivi impiantabili ad alto contenuto tecnologico. Eurocoating affianca gli OEM in ogni fase dello sviluppo e della registrazione dei dispositivi, offrendo ampio supporto e assistenza nel campo dell’ottimizzazione del design e della ottemperanza ai requisiti di carattere regolatorio. Proprio grazie a questa espansione nel modello di business nasce la collaborazione con EOS, con l’obiettivo di rivoluzionare il settore biomedicale su scala globale, puntando sull’eccellenza di due realtà di comprovata esperienza nei rispettivi settori e mercati.

Alla recente formnext 2017, EOS ha presentato il sistema EOS P 500 per i processi di AM, che garantisce livelli elevati di efficienza a un costo per pezzo sensibilmente inferiore, è predisposto per l’automazione ed è in grado anche di elaborare i polimeri a temperature di esercizio fino a 300 °C. Per lo sviluppo del primo polimero ad alte prestazioni, EOS ha di recente firmato un accordo di sviluppo congiunto con Arkema. EOS P 500 offre alle aziende tecnologie solide e avanzate che supportano una produzione affidabile, flessibile ed economicamente efficiente. Un filmato esplicativo sul funzionamento, le caratteristiche e le migliorie che rendono questo macchinario una delle più importanti novità del settore si trova a questo link.

Alla fiera tedesca EOS ha presentato tutto il suo portfolio di soluzioni software, comprese le ultime versioni di Eosprint 2 per la gestione di lavori e processi, la suite di monitoraggio dei processi Eostate, nonché Eosconnect, che assicura una connettività di livello industriale.