Manutenzione: Iveco Bus e Microsoft insieme grazie a HoloLens

Iveco Bus ha annunciato la collaborazione con Microsoft per un innovativo progetto di Realtà Mista in una prospettiva di Industry 4.0, con l’obiettivo di rendere disponibili i propri esperti di manutenzione in tempo reale a qualsiasi azienda cliente o officina, in qualunque posto nel mondo. Con la partnership s’intende offrire il miglior servizio clienti possibile, riducendo i tempi di inattività e migliorando l’efficienza. A tale scopo Iveco Bus sta testando il visore Microsoft HoloLens in Germania, Austria, Italia e Svizzera per ottimizzare le operazioni di manutenzione e utilizzerà il device anche per la formazione presso le proprie sedi. Grazie alle interazioni olografiche in tempo reale, è possibile consentire ai clienti di svolgere operazioni con le mani libere e di dialogare con gli esperti in modo semplice e intelligente, beneficiando nel complesso di diagnosi accurate e ottimizzando la produttività.

Oltre la realtà aumentata

Realtà Mista con OloLensMicrosoft HoloLens va, infatti, oltre il concetto di Realtà Aumentata e inaugura un nuovo scenario di Realtà Mista, visualizzando proiezioni olografiche nel raggio d’azione dell’utente, con una mappatura dell’ambiente che consente a chi indossa il dispositivo di posizionare gli ologrammi nel mondo reale e di spostarli secondo le proprie esigenze, in linea con i vincoli dello spazio fisico circostante.

HoloLens offre a Iveco Bus un chiaro vantaggio in una duplice prospettiva: assistenza da remoto e formazione.
Nel primo caso, i team addetti alla manutenzione possono interagire con gli esperti di Iveco Bus con le mani libere, mentre lavorano sul veicolo, così da intervenire in modo efficiente e tempestivo e beneficiare di informazioni di supporto in pochi istanti. L’operatore può, per esempio, riparare un veicolo mentre comunica con un esperto localizzato in un’officina che può consultare tutte le schede tecniche e le pratiche utili e condividerle direttamente con il tecnico, che a quel punto le può visualizzare attraverso il proprio visore.

L’operatore può anche parlare direttamente con l’esperto in tempo reale attraverso Skype. I vantaggi sono significativi per tutte le persone coinvolte nel processo, dal produttore al rivenditore: migliore efficienza e ottimizzazione dei tempi. Il principale obiettivo del device è, quindi, quello di ottimizzare i tempi di inattività dei veicoli e di rendere il servizio più efficiente, migliorando produttività e business continuity.

Nel secondo scenario applicativo, la formazione diventa più semplice: un utente che indossa il visore può collegarsi da remoto con molteplici altre persone e offrire lezioni live senza bisogno di viaggiare. Un chiaro vantaggio in termini di risparmio di tempo, velocità ed efficienza.

Le caratteristiche di HoloLens

Microsoft HololensIl visore HoloLens è un vero e proprio computer olografico: leggero (pesa solamente 579 grammi), è dotato di una versione ad hoc del sistema operativo Windows 10. Le videocamere a infrarossi supportano l’ulteriore comprensione dello spazio circostante anche in condizioni di bassa luminosità, mentre gli speaker spaziali offrono un’esperienza di suono contestuale al posizionamento degli ologrammi nel mondo reale. I comandi vocali sono inoltre disponibili attraverso l’assistente digitale Cortana.

Andrea Pagani

Andrea Pagani

è redattore delle riviste Tecnologie Meccaniche, The Next Factory, TecnoLamiera e Italian Technology Machine Tools edite da DB Information spa.
Andrea Pagani

A proposito di Andrea Pagani

è redattore delle riviste Tecnologie Meccaniche, The Next Factory, TecnoLamiera e Italian Technology Machine Tools edite da DB Information spa.